Blog

Mercato Immobiliare Su o Giù?

Tra il 2007 e il 2013, per gli operatori del mercato immobiliare, è stato sicuramente un periodo da dimenticare. Sette anni durante i quali tutte le certezze, tutti gli “automatismi” del mercato si sono sgretolati sotto la pressione l’andamento economico del nostro Paese, sempre più precario ed incerto.

Investire in immobili non si delineava certo come la migliore delle scelte.

Dal 2014 ad oggi si sono registrati timidi miglioramenti seguiti da variazioni dei prezzi al ribasso prevalentemente per le soluzioni usate ma anche per le nuove costruzioni che non sono state ancora collocate sul mercato. L’interesse per queste ultime tipologie immobiliari c’è, così come verso l’efficienza energetica, ma il vero ostacolo sono i prezzi poco accessibili.

Prevedo difficoltà per gli immobili di bassa qualità, che oggi stentano ad essere venduti se non dopo importanti ribassi dei prezzi. Le soluzioni da ristrutturare profondamente, grazie anche al prolungamento degli incentivi, sono le più appetibili sia per il segmento della prima casa che quelli della casa uso investimento e della casa vacanza.

Determinante nella scelta è ancora una volta la qualità abitativa, con una migliore tenuta delle abitazioni in buono stato e delle soluzioni signorili. Per queste ultime, se situate in zone di pregio, si potrebbe addirittura pensare ad un rialzo leggero delle quotazioni nei prossimi anni che renderebbero ancor più conveniente l’investimento.

Occorre comunque ricordare ai proprietari quanto ai colleghi che gli immobili devono essere collocati sul mercato al giusto prezzo perché, se così non fosse, sarà difficile far incontrare domanda ed offerta e ancor peggio il mercato subirebbe l’ennesimo rallentamento.

Alessio Treccarichi

Se ti è piaciuto condividi grazie!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: